Municipio di Dambel

Centro polifunzionale – Municipio di Dambel

L’edificio polifunzionale a Dambel, in val di Non in trentino, ospita gli uffici del Comune, una sala riunioni, un asilo, un ambulatorio medico e una rimessa per i mezzi e le attrezzature per lo sgombero della neve.

Il progetto, iniziato nel 2009 e diretto dall’ingegnere Carlo Busetti, nasce come ristrutturazione di un edificio degli anni ‘60 con problemi statici e energetici. Di questo, è stato mantenuto il piano interrato e sono stati poi elevati altri tre piani, affiancati da un magazzino. A caratterizzare il progetto è il fatto che le strutture portanti del corpo di fabbrica principale, il tetto lamellare e parte degli elementi accessori (vedi le pareti ventilate in larice) sono realizzati in legno di abete di esclusiva provenienza locale. Il legname utilizzato è stato tagliato infatti nel raggio di 70 km da Dambel, in foreste certificate PEFC: ciò significa che ogni singolo elemento dell’edificio in legno può essere tracciato. Il progetto è uno dei primi casi in Italia che vede applicata la catena di custodia PEFC.

Inaugurato nel 2012, il centro polifunzionale di Dambel è il primo spazio pubblico in Italia ad aver ricevuto la certificazione ARCA, il marchio che attesta la qualità e la sostenibilità degli edifici in legno.

Ispirato ai criteri della bioedilizia, la costruzione green punta al risparmio energetico: per il riscaldamento fa uso di una caldaia a pellet, un avanzato sistema di domotica e reimpiega l’acqua piovana grazie alle innovative soluzioni impiegate nella struttura del tetto. Oltre al certificato Casa Clima B, la struttura ha ricevuto il premio Abb Energy Efficiency Award 2012 per l’efficienza energetica.

Informazioni sul progetto

Luogo
Dambel TN
Sistema costruttivo
Pareti a telaio con solai e tetto tradizionali

Potrebbe interessarti

vedi tutte le realizzazioni

desiderabillen